MERCOLEDI' 6/1  "PRESEPE IN FAMIGLIA", LA PREMIAZIONE

Riproponiamo qui la trasmissione integrale della presentazione dei presepi e della proclamazione dei vincitori.  La giuria ha premiato - con voti sul filo di lana - il presepe della Famiglia Esposito, realizzato utilizzando legno e sughero per costruire le case (tutto allestito a mano): statuine ed oggettistica raccolta negli anni provengono dalla "Strada dei Presepi" S. Gregorio Armeno di Napoli. Gli elementi per il movimento sono stati tutti costruiti utilizzando ricambi di elettrodomestici e anche le statuine sono costruite in casa. Al presepe hanno lavorato ancher Elena Pia, Francesco Paolo e Giacomo Esposito. Il secondo posto è di Mattia Marcaggi della Parrocchia di S.Pietro Orseolo: anche in questo caso un presepe costruito a mano - eccezion fatta per le statuine - ambientato in un borgo montano. Un ringraziamento ai partecipanti. Qui a fianco il video integrale della diretta.

 MERCOLEDI' 6/1  LA CLASSIFICA DEL CONCORSO

Ecco la classifica completa con i voti ricevuti dai presepi partecipanti: la griglia con i dettagli dei voti dei singoli giurati è stata pubblicata (e rimane visibile) durante la trasmissione in diretta che riproponiamo nell'articolo a lato. Cliccando sulla tabella si ottiene una visualizzazione ingrandita. I premi saranno consegnati ai vincitori Domenica prossima, 10 Gennaio, al termine della S.Messa delle 10.00. Complimenti ancora ai vincitori, al prossimo anno!

 001 - GIOVANNI DELLA LUCIA 

 001 - GIOVANNI DELLA LUCIA (video con audio) 

 002 - ENRICO PAVANELLO E FAMIGLIA 

 002 - ENRICO PAVANELLO E FAMIGLIA (video)  

 003 - GABRIELE FABIANO E FAMIGLIA 

 004 - FAMIGLIA VALENT 

 005 - CHINELLATO ROMEO E SILVIA 

 006 - RAMPAZZO LUISA 

007 - RAMPAZZO GIACOMO E VITTORIA 

 008 - FAMIGLIA BENEFORTI 

 009 - MARTINOVICH CRISTINA ED EUGENIO 

 010 - VASTA ANNA 

 010 - VASTA ANNA (VIDEO) 

 011 - FAMIGLIA NORDIO 

 011 - FAMIGLIA NORDIO (VIDEO) 

 012 - FAMIGLIA ESPOSITO 

 012 - FAMIGLIA ESPOSITO 

 013 - GIORDANO LUDOVICA E LEONARDO 

 013 - GIORDANO LUDOVICA E LEONARDO (VIDEO) 

 014 - MARCAGGI MATTIA - 1: BORGO MONTANO 

 014 - MARCAGGI MATTIA - 1: BORGO MONTANO (VIDEO) 

 015 - MARCAGGI MATTIA - 2: CAMPO S.GIACOMO, RIALTO (VE) 

 016 - FAMIGLIA GAGGIO 

 016 - FAMIGLIA GAGGIO 

 017 - FRANCESCA FORCELLATO  

 018 - FAMIGLIA FENZO  

 019 -  BOSCARO CORRADO E RICCARDO 

 020 - ASCENSI MARIA 

 FUORI CONCORSO: LA NOSTRA SCUOLA MATERNA! 

Loro - le nostre Suore Riparatrici del Sacro Cuore di Gesù - il Presepe, lo fanno da sempre, anche se quest'anno a vederlo saranno in pochi: i loro bambini e pochi, pochissimi adulti che possono accedere alla struttura della Scuola Materna "S.Bartolomea Capitanio". Verrebbe quasi da dare loro d'ufficio uno dei premi del Concorso Presepi, da quanto amore, devozione e cura dei particolari hanno messo in questa bella Natività, che campeggia nell'atrio dell'Asilo. La tentazione che ci viene è andarlo a.. filmare, a vedere per voi i dettagli e - se sarà possibile, con tutte le precauzioni e i tamponi del caso, magari lo faremo anche. Fatto sta che questa realizzazione ci porta dritti dritti nel cuore del Natale, e ci viene spontaneo pensare e pregare che questo sia un modo per restituire ai bimbi della Materna un segnale di ritorno alla normalità, anche se sarà un Natale un po' diverso dagli altri. "Sacro Cuore di Gesù, confido in te"  sta scritto sulla parete sopra il presepe, a ricordare la Missione del Figlio di Maria in questa umanità che a tratti sembra smarrire, per poi ritrovare, il Senso della Vita, il dono della Preghiera, il conforto della Parola di Gesù. Natale sarà un'altra occasione per stare vicino ai nostri figli: da loro giungeranno molte domande, e spesso si tratterà delle stesse che ci inquietano e alle quali non sappiamo rispondere. Così vogliamo pensare che una risposta, vera, si troverà proprio nei nostri presepi: ci diranno cosa succederà al Mondo, quanta bellezza possiamo ricavare dalla speranza che riponiamo nella venuta del Salvatore. Le nostre Suore lo stanno spiegando ai nostri ragazzi, e ci sembra di vederle - ramoscelli in una mano, luci e sassolini nell'altra - illuminare gli occhi dei nostri ragazzi con una Buona Notizia, con una Storia che dopo oltre duemila anni non ci stanchiamo di farci raccontare perchè porta parole di Festa. E a loro, le nostre discrete testimoni della vita parrocchiale, il nostro sincero, riconoscente grazie.